I Deludenti risultati della giunta uscente – Assemblea Pubblica

ASSEMBLEA PUBBLICA DI FINE MANDATO

I deludenti risultati della giunta uscente.

Con una assemblea pubblica a Ronciglione  nella sala del collegio i consiglieri di  opposizione Paradisi ,Marzoli, Duranti   hanno presentato alla cittadinanza una valutazione economica e politica dell’operato della corrente amministrazione  Giovagnoli a pochi giorni dalla presentazione delle nuove candidature.

I tre consiglieri di minoranza  con la forte presenza del gruppo giovanile”Pensiero comune” hanno innanzitutto mostrato i risultati deludenti  della gestione contabile : con poche slides e una chiarezza particolarmente  efficace Paradisi ha raccontato come  si sia passati da una situazione di cassa della vecchia amministrazione al 31-12-2011 di  469.000,00 euro di attivo, ai 3.126.640,00 di anticipazione di tesoreria  ossia a soli 80.422,00 euro che oggi  il comune può avere dalla tesoreria per provvedere ai pagamenti; in pratica , dice Paradisi “se oggi il comune paga gli stipendi è in “default” ,o usando un termine del privato  in fallimento.

Gli  impegni già assunti per lavori già eseguiti ammontano a 1.888.000,00  euro. , non c’è capacità di incassare  (imu, tasi, tari ) per questo  i residui attivi, la massa delle somme accertate ma non riscosse al 31 -12- 2016    ammontano  5.888.000,00 ,neppure il comune di Viterbo con 70.000 abitanti ha queste cifre.

Perchè vi abbiamo “scomodato”? Per fare UN COMPENDIO DELLA GESTIONE , dirvi che oggi siamo un comune di  8.673 abitanti con   3.126.640,00 di anticipazioni  e abbiamo pagato in 4 anni un debito di 182.000,00 euro di interessi sulle anticipazioni. Vi abbiamo disturbato per dirvi che  “questo comune non ha più le gambe per il futuro , le gambe per sopravvivere” e  noi, insieme  a Corchiano e a Civita Castellana, siamo  i  comuni peggio amministrati sul piano della finanza. Dice il  consigliere Paradisi che l’unica saggia strada  da percorrere per il futuro è il predissesto  .Un piano assistito  che in dieci anni porti al  rientro.  Solo gli stipendi  con gli oneri riflessi  sono 85.000,00 euro e ne sono rimasti che la BCC ci può anticipare  80.000,00 .” Dareste voi da amministrare una vostra azienda o i conti della vostra Famiglia a chi ha amministrato male i conti pubblici?”

Poi Cecilia Marzoli ha mostrato  i settori che il  comune ha abbandonato  il commercio non c’è stato un piano del commercio,l’artigianato  una zona artigianale abbandonata a se stessa  senza servizi  .

Il consigliere Duranti dopo la presentazione del quadro economico ha tracciato una analisi politica che per chi ben ricorda più volte nella  sede di approvazione del bilancio e del consuntivo aveva esposto e lasciato agli atti fin da due anni fa,riconoscendo vecchi errori e invitando tutti maggioranza e opposizione ad una svolta. Oggi ha ripreso queste sue riflessioni prospettando un quadro e tracciando una linea alla amministrazione futura:

“Questa giunta lascia una eredità difficile: l’anticipazione di cassa costante diventata un debito ,ma oltre al lato economico pesante questa amministrazione ci lascia  una assenza di programmazione , di un piano di sviluppo armonico.

Noi abbiamo lasciato uscendo con l’amministrazione  Sangiorgi opere pubbliche finanziate , le uniche che questa amministrazione  ha saputo realizzare : il recupero vallone Rio Vicano, la pavimentazione del lavatoio, il rifacimento della  scalinata della provvidenza,il recupero dell’antico lavatoio ,   abbiamo lasciato finanziamenti e progettazione  per   le uniche opere che poi ha terminato o perso questa amministrazione .

Oggi molti artigiano hanno depositato le partite iva,non c’è stato uno sviluppo turistico anche se  noi abbiamo lasciato i piani PUA  che permettevano lo sviluppo turistico del lago ,piani chiusi nel cassetto da 4 anni ,

il piano regolatore approvato nel 2012.

Oggi  dopo 5 anni l’amministrazione non  è stata   capace di fare un regolamento di attuazione, non c’è piano  per la zona edilizia  economica  residenziale , l’ultimo intervento  è di 25 anni fa ; in sintesi  manca un progetto di città.

non c’è stata la capacità di  cogliere le opportunità che offre il nostro territorio.

Noi ci troveremo a ricominciare una programmazione assieme   dopo aver fatto il risanamento del debito in una situazione  in cui le  tasse sono al massimo  e i sevizi non sono adeguati, noi dobbiamo programmare il futuro , ma non ci scoraggiamo a  due passi da Roma e da Viterbo possiamo e dobbiamo programmare insieme il miglioramento.

Portare Ronciglione tra i principali paesi della Tuscia

Progettare  una città  le capacità di sviluppare economia  e migliorare le strutture

Fare di Ronciglione un paese armonico che come è  ricco  di bellezze naturali sappia offrire  opportunità nel settore turistico  . “ la sala gremita ha apprezzato le sue parole e l’incontro con uno scoscio di applausi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

| Privacy | Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo